Commenti
Typography

I flussi legati al mercato europeo degli ETF hanno registrato un leggero rallentamento a giugno, quando la raccolta netta di nuovi capitali è scesa a 757 milioni di euro, rispetto al livello di 1,1 miliardi di euro registrato a maggio......

Se vuoi ricevere le principali notizie riguardanti gli ETF e gli ETC iscriviti alla Nostra Newsletter settimanale gratuita Clicca qui per iscriverti gratuitamente.

a cura di Marlene Hassine, Head of ETF Research

Il sentiment ha evidenziato una nuova inversione: gli ETF obbligazionari hanno attratto gran parte dei capitali (1,1 miliardi di euro), mentre gli ETF azionari hanno subito considerevoli deflussi (-739 miliono di euro), sulla scia dei timori legati a guerre commerciali e ai problemi di Cina ed Europa.

Da inizio anno i flussi rimangono sostenuti, ma si mantengono comunque inferiori rispetto ai livelli record dello scorso anno.

Per quanto riguarda l’azionario, l'interesse nei confronti del mercato USA ha registrato un netto rimbalzo (717 milioni di euro di flussi), dato che gli investitori sono andati alla ricerca di contesti caratterizzati da crescita economica.

Le azioni giapponesi e quelle dei mercati emergenti, invece, hanno vissuto il mese peggiore di sempre.

I deflussi dall'azionario europeo hanno in parte rallentato la corsa, ma sono stati comunque significativi. La sostenuta raccolta dell’azionario globale si è improvvisamente arrestata.

Gli ETF obbligazionari sono tornati in auge in un contesto dominato dall'incertezza. I flussi verso il segmento dei titoli di Stato dei mercati sviluppati hanno preso nel complesso una direzione favorevole, anche se le obbligazioni sovrane europee hanno registrato un altro mese negativo.

I titoli di Stato dei mercati emergenti hanno registrato un lieve rimbalzo, mentre l'interesse verso le obbligazioni indicizzate all'inflazione è diminuito.

Fonte: ETFWorld

logo

Investitori professionali

Importanti avvertenze legali

Per poter accedere alle informazioni di questo portale web è necessario leggere e accettare le seguenti note legali e termini.
Se non si è compreso il contenuto del sito o se non si soddisfano tali condizioni, non si potrà procedere ulteriormente, rifiutando l’accettazione di tali termini.
Le informazioni presenti nel portale web sono disponibili soltanto per i soggetti considerati Investitori Professionali secondo il diritto italiano.
Chi non soddisfa tali requisiti non può proseguire oltre e deve abbandonare il portale.